I cookie ci aiutano a fornire in modo adeguato i nostri contenuti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. 

La morte dei tre alpinisti precipitati domenica scorsa per 800 metri dal Colle Gnifetti sul Monte Rosa, aumentando la già lunga catena di tragedie di questo agosto, ha riacceso il tema della sicurezza in montagna e della "montagna assassina". Quest'ultimo incidente è stato causato dal cedimento della cornice di neve su cui procedeva la cordata. Fatalità, sottovalutazione di elementari regole di sicurezza e dei bollettini meteo, imprudenza, insufficiente preparazione al precorso affrontato? queste le domande che a posteriori ci si pone e che i media portano all'attenzione del pubblico.

Antonio Montani interviene per il Club Alpino Italiano a RAI 1 mattina estate in tema di frequentazione e sicurezza in montagnaAntonio Montani, nostro Vicepresidente generale, è stato invitato alla trasmissione Uno Mattina Estate per esporre il punto di vista del Club Alpino Italiano su queste tragedie e sulla prevenzione.

Alla domanda se è la montagna che uccide o se si è vittime di imprudenza o imperizia, Montani risponde che non è la montagna che uccide, ma che esiste sempre una componente di incertezza in ogni attività della vita legata anche a impreparazione e a volte imprudenza o non competenza su quello che si va ad affrontare. Mentre nulla è possibile fare contro la fatalità, il CAI fa molto in tema di conoscenza introducendo le persone alla frequentazione in sicurezza della montagna provvedendo ad una costante preparazione sia tecnica che culturale.

Ci sono regole, ci sono le guide che sconsigliano determinati percorsi a causa delle alte temperature in quota che rendono i ghiacciai instabili con crolli frequenti, però taluni continuano nonostante questo a salire dove non dovrebbero; esistono multe per chi non rispetta le regole? l'accesso è comunque sempre libero a chiunque e ovunque? Montani risponde che grazie al cielo non sono previste sanzioni e l'unico modo di intervenire è l'autodisciplina che nasce facendo regolare informazione e formazione. Ricorda che degli oltre 8000 interventi annuali del Soccorso Alpino, più della metà sono rivolti ai cercatori di funghi, frequentatori di una montagna diversa da quella in questione, più accessibile, ma altrettanto pericolosa se affrontata senza adeguata preparazione.

Riguardo alla questione climatica, fino a che punto è responsabilità del turista stesso capire come le condizioni meteo possono condizionare il suo percorso in montagna? Se si parla di turista, ribadisce Montani, va detto che chi non ha buona preparazione deve affidarsi a professionisti quali le Guide alpine; mentre chi vuole approcciare la montagna in autonomia dovrebbe rivolgersi al CAI che, tramite i propri corsi, i propri istruttori, le proprie Sezioni, provvede alla formazione con un approccio graduale, per garantire la propria sicurezza che comunque in montagna non è mai da considerare assoluta.

Questo il link a Uno Mattina Estate del 30 agosto;per l'intervento di Montani posizionarsi con il cursore da 1:15:08 fino a 1:24:00. 

PROSSIME ESCURSIONI ED ATTIVITÀ SEZIONI CAI EST MONTE ROSA

E' la sintesi del programma che le Sezioni CAI Est Monte Rosa propongono a breve termine.
Il calendario completo con tutte le informazioni e con possibilità di selezione combinata per periodo, Sezione, attività e difficoltà di percorso è visibile in 'Calendario escursioni sezionali'.
Il programma esposto può subire variazioni o annullamenti (condizioni meteo avverse o altro).
Suggeriamo quindi a chi volesse partecipare, di informarsi visitando i siti internet delle Sezioni o telefonando alle segreterie sezionali o ai responsabili delle singole attività.

DataSezioneAttivitàDescrizione

 
Gennaio/
Marzo
SEO DomodossolaCorsi Sci alpinismo e cascate di ghiaccio
MarzoVerbano IntraAlpinismo giovanile Montorfano da Mergozzo, vecchia cava, giochi di corda
20
24
Marzo/
Marzo
Verbano IntraEscursionismo Trekking: Parchi di Roma e del Lazio con il CAI di Frascati
23
25
Marzo/
Marzo
NovaraSci alpino RicominSciamo-Weekend Bianco a Madonna di Campiglio
24MarzoNovara Sts.BOMAlpinismo giovanile Monte Spalavera.
Corso Base
24MarzoNovara Sts.CameriEscursionismo Sentiero dei Giganti
24MarzoNovaraEscursionismo Liguria tra mari e monti-I Ponti romani di Finale Ligure
24MarzoSEO DomodossolaEscursionismo con ciaspole e sci alpinismo Passo del Monscera (mt.2103)
24MarzoAronaEscursionismo culturale I Santuari della bassa Ossola
25MarzoGozzanoAppuntamenti tradizionali GITA IN BARRO FESTA ANNUNCIAZIONE lunedi
27MarzoGravellona ToceEscursionismo con ciaspole ciaspolata al Devero
31MarzoPallanzaAlpinismo giovanile FAMILY CAI - Il balcone sul lago di Mergozzo. Da Bracchio all’Alpe Vercio
31MarzoBorgomaneroEscursionismo MONTE MORISSOLO m 1313 - Lago Maggiore
31MarzoGozzanoEscursionismo GITA SEZIONALE A TEMA EMR dell´anno 2019 “Vivi il Sentiero”
Quadrifoglio di Ameno
31MarzoStresaEscursionismo Gita a Parma con visita al Labirinto della Masone
31MarzoSEO DomodossolaEscursionismo e vie ferrate Via dei Contrabbandieri
31MarzoBavenoAttività culturali Gita a Parma con visita al Labirinto della Masone
AprileVerbano IntraAlpinismo giovanile Visita alle miniere d´oro della Val Toppa

 
Aprile/
Ottobre
PallanzaEscursionismo Aprile-Ottobre (Escursionismo)
5AprileVerbano IntraAttività culturali "I nostri cammini di Santiago", raccontati da Marcella Zorzit, Carlo Cerutti, Lino Baldo, Giancarlo Pinotti.
Relatrice Marcella Zorzit.
6
7
Aprile/
Aprile
NovaraEscursionismo Weekend in Liguria-Le Cinque Terre sconosciute.
Un paradiso ignoto in una terra speciale.
Campiglia, Schiara, Monasteroli, Fossola e tanto altro
7AprileBavenoAlpinismo giovanile Ciclo-escursione da definire
7AprileStresaAlpinismo giovanile Programma da definire
7AprileSEO DomodossolaSci alpinismo Punta Giordani (mt.4046)
7AprileOmegnaSci alpinismo GITA SCIALPINISTICA
7AprileGozzanoEscursionismo culturale ORRIDI DI URIEZZO visita guidata
con partenza e arrivo a Baceno giro ad anello
7AprileAronaCiclo escursionismo Parco della Valle del Ticino
7AprileVerbano IntraCiclo escursionismo Ciclo escursione: Torino - Reggia di Venaria

Partita I.V.A.  01925170035